Continental Breakfast

Le prime due parti di una  serie di scatti realizzati su pellicola come costante ricerca e comprensione di un piccolo ma grande continente in cui vivo ed in cui mi muovo e dal quale cerco di catturare i suoi luoghi ed i suoi abitanti cercando di svelare le molteplici connessioni che religioni, etnie,  abitudini e differenti  tradizioni hanno tra di loro.

Nonostante si parlino molteplici lingue diverse, incomprensibili tra loro, le persone ed I paesaggi da cui siamo circondati posseggono tutti  un’antica storia e delle profonde radici che rendono così ogni nazione unica ed allo stesso tempo uguale a tutte le altre in una società dove la paura dello straniero oggi è solo l’incomprensione di se stessi e la mancata ricerca delle proprie origini.

(Mi sono permesso di prendere in prestito il titolo da una canzone di Kurt Vile & Courtney Barret.)